tutti_giu_in_lessinia

IL MONDO SPELEOLOGICO SI RITROVA SULL’ALTOPIANO.

La speleologia del Nord Italia si radunerà in Lessinia per una vera e propria “vetrina” sul mondo sotterraneo e sarà il primo esempio in tutta la regione Veneto in cui un evento di questo settore sarà aperto al pubblico. L’appuntamento, che si svolgerà dal 2 al 4 settembre a Velo Veronese, comune montano della provincia di Verona, avrà lo scopo di far conoscere il patrimonio carsico e tutto ciò che vi ruota attorno attraverso un ricco carnet di eventi.

Tutti giù in Lessinia: antri, grotte, splughe è organizzato dai gruppi speleologici veronesi (associati alla Commissione Speleologica Veronese) e dalla Pro Loco di Velo Veronese, con il patrocinio della Regione Veneto, della Provincia di Verona, del Comune di Velo Veronese, della Federazione Speleologica Veneta, della VI delegazione del Soccorso Alpino – stazione di Verona, da tutti gli organi U.n.p.l.i., dalle Falié e dall’associazione amici del Museo di Camposilvano, oltre ad altre tre associazioni Pro Loco (San Mauro di Saline, Roverè Veronese e San Francesco) dal gruppo Alpini di Velo Veronese, dal Parco della Lessinia e dalla Comunità Montana, e da tanti altri enti ed associazioni della zona, con la partecipazione di Acque Veronesi e Cassa Rurale Bassa Vallagarina.

Sia al grande pubblico sia a coloro che già conoscono questo mondo sarà offerta un’ampia scelta di appuntamenti programmati dal pomeriggio di venerdì 2 settembre a domenica 4: più di venti conferenze, (presso la Sala dei Centomila ed il Teatro Orlandi) proiezioni, documentari, mostre fotografiche, mercatino speleologico, visite guidate ed escursioni sul territorio, laboratori ed intrattenimenti dedicati ai più piccoli e diversamente abili, il tutto corredato da un clima di festa e convivialità con concerti e spettacoli teatrali.
La Libreria speleologica, sarà una esposizione di titoli a tema, con la presenza di volumi sulla montagna in generale, aperto al pubblico e agli speleologi indistintamente a cura di Gianni Bussinelli editore.
Durante la manifestazione verranno inoltre proiettati i migliori cortometraggi concorsi alla 22esima edizione del Film Festival della Lessinia, diretto da Alessandro Anderloni: rassegna cinematografica che si tiene annualmente ad agosto a Bosco Chiesanuova, quest’anno a tema speleologico.
Il regista e commediografo, direttore artistico dell’associazione culturale Le Falìe, sarà presente alla manifestazione con altri spettacoli serali che si terranno nelle tre giornate dell’evento: la nuova impresa teatrale Belgica d’Amore che parlerà dei sessant’anni dalla tragedia del Bois du Cazier di Marcinelle, sarà messa in scena nella serata del 3 settembre.

“Tutti giù in Lessinia” vedrà altre personalità importanti del mondo scientifico e dello spettacolo come

Francesco Sauro: speleologo e geologo di fama internazionale comparso recentemente sul “Time” e premiato a Londra nel 2014 Rolex Awards for Enterprise, addestratore degli astronauti dell’Esa nel progetto Esa Caves in Sardegna, terrà conferenze ed incontri sulle recenti esplorazioni del Tepui venezuelano e non solo.
Micol Pallucca: sociologa ed ex fiction producer di Mediaset e Mediatrade, presenterà a tutti i bambini partecipanti il film “Grotto”, vincitore del “Giffoni Film Festival 2015”,  sabato 3 alle ore 16.00.
Robbie Shone, fotografo e speleologo di Manchester, direttamente dalla sua abitazione di Innsbruck, trascorrerà con noi le tre giornate della manifestazione e terrà domenica 4 alle ore 16.00 presso il Teatro Parrocchiale Orlandi una proiezione/conferenza dei suoi lavori con il National Geographic, principalmente sulla grotta francese Gouffre Berger.

Nella serata del 4 con uno spettacolo che ha scritto il tradizionale passato teatrale del paese “Sera i oci te conto ‘na storia”, porterà sul palcoscenico i bambini delle scuole primarie su testo di Anderloni e diretto da Leonardo Finetto.
I bambini saranno i protagonisti presso la piazzetta della Croce Mora, uno dei monumenti più antichi del centro abitato.
L’area ospiterà più di tre laboratori e workshop per i piccoli, dove potranno cimentarsi ad essere anche loro speleologi per qualche ora e creare con la fantasia gli animaletti che le abitano: sabato 3 settembre con la scheggiatura della pietra e la preistoria a cura di Alberto Castagna dell’associazione Amici del Museo di Camposilvano; gli esplosivi Mirco e Linda e tutto il Gruppo Speleologico Montecchia faranno diventare i bambini piccoli esploratori nelle giornate di sabato e domenica e il laboratorio sugli abitanti delle grotte a cura della dottoressa Mila Erbisti farà mettere le “mani in pasta” ai piccini nel vero senso della parola.

Contestualmente all’evento saranno organizzate anche escursioni guidate di stampo naturalistico con l’apertura straordinaria della Grotta di Monte Capriolo, unica cavità turistica del veronese, e in altri siti carsici presenti in Lessinia.
Una particolare escursione il sabato pomeriggio a cura della Pro Loco di Roverè Veronese, partirà dal sito turistico, arriverà nel paese omonimo presso il teatro San Nicolò per una conferenza sulle cavità artificiali tenuta dalla dottoressa Daniela Peretti.
La Pro Loco di San Francesco di Roverè organizzerà un’escursione presso la Valle delle Sfingi: paesaggi unici, pregni di mistero, di leggende: si attraverseranno contrade antiche e sentieri sterrati che tagliano i pascoli verdi della Lessinia, con la visita finale alla “Città di Roccia” nel Vajo dei Brutti.

Altre escursioni saranno organizzate presso Camposilvano, con la visita del Museo Geopaleontologico: sede di reperti e collezioni straordinarie di fossili e minerali, importante testimonianza lasciataci da Attilio Benetti, e lo scenario magico del Covolo ospiterà la prima attività mai fatta in Lessinia “Diversamente Speleo” a cura dei gruppi speleologici di tutta Italia.
Ai Covoli di Velo, in compagnia di esperti e studiosi, si potrà visitare il Covolo Superiore e seguire un’analisi sul campo del riparo carsico, una volta abitato dall’Ursus Speleaus.
L’appuntamento con la tre giorni è importantissimo sotto il profilo speleologico: la valenza scientifica delle escursioni, delle conferenze e lo Speleo Market sito in Piazzetta Risorgimento in centro storico sarà allestito da rivenditori di tutta Italia con la vendita di inediti e rare strumentazioni tecniche anche di trekking ed escursionismo come Repetto Sport di Genova, Calzaturificio Gaibana di Bosco Chiesanuova, Duegi Sport di Salerno, negozio speleologico di Schio e tanti altri.

Gli speleologi che si registreranno presso gli infopoint in Piazza della Vittoria, potranno accedere a tutti i servizi a loro riservati: campeggio provvisto di bagni e docce e area camper.
Le grotte delle Lessinia più tecniche saranno esplorabili dai gruppi speleologici, per informazioni potranno rivolgersi agli infopoint in centro storico a Velo.

Nelle tre serate di settembre, oltre al teatro si animerà anche l’area concerti sul piazzale Crosara con gli Snaeffels: gruppo interregionale che suonerà cover di De Andrè e Lucio Dalla; ed i F.A.L.C con il loro rock anni ’70 della west coast di Bruce Springsteen e Neil Young.
Si potrà bere e mangiare in abbondanza presso la speleo cucina a cura del Comitato per la Promozione di Azzago e lo speleo bar della Pro Loco di Velo Veronese allestiti presso il Palaspeleo, dove proprio accanto, presso la Sala Polifunzionale si potrà visitare la mostra fotografica “Lessinia Sotto” a cura della Commissione e tutta una serie di mostre fisse sparse per il centro abitato a cura dei gruppi veronesi, vicentini e trevigiani che attestano la partecipazione e l’impegno di tutti i gruppi speleologici veneti all’incontro.
La manifestazione si concluderà con la dimostrazione del Soccorso Alpino e Speleologico di Verona che effettuerà una dimostrazione dal campanile della chiesa di Velo Veronese.

Insomma, sarà un’occasione unica per tutti di entrare in contatto diretto con una dimensione della terra ancora poco conosciuta e con coloro che la frequentano, la studiano, la esplorano e che condivideranno qui le proprie conoscenze ed esperienze personali e che daranno anche informazioni sui corsi di avvicinamento a questa disciplina.
Presso l’infopoint della Commissione e della Pro Loco si potranno recuperare tutte le info utili per la visita alla manifestazione e post evento. Sarà possibile richiedere informazioni per il Raduno Internazionale di Speleologia che si terrà a Lettomanoppello in Majella: saranno presenti gli organizzatori e si potrà effettuare la pre registrazione.
Chissà, magari qualcuno vorrà entrare a far parte di questo mondo, diventerà speleologo ed avrà il compito di esplorare, di conoscere, di tutelare gli ultimi ambienti terresti ancora ricchi di fascino, di mistero e di scoperte…

Per ulteriori informazioni e per scaricare il programma dettagliato visitare il sito www.prolocoveloveronese.it o www.speleoverona.org o alla pagina dell’evento sul nostro sito.